Il territorio della Valpolicella

IL TERRITORIO

La Valpolicella, una delle aree più prestigiose del panorama enologico italiano, è stata terra dedita alla viticoltura sin dall’antichità, come conferma l'etimologia del suo stesso nome: "val polis cellae" significa, infatti, "la valle delle molte cantine". È situata nel Veneto occidentale, tra Verona e il Lago di Garda, delimitata, a nord, dai Monti Lessini.

Si estende per circa 240 km² e la sua superficie vitata è di circa 6.000 ha. L’area denominata Valpolicella Classica, la più vocata alla produzione di vini di grande qualità e prestigio grazie alla sua prevalente ubicazione collinare, è racchiusa in 5 comuni: Sant’Ambrogio, San Pietro in Cariano, Fumane, Marano e Negrar. La natura del terreno e' prevalentemente calcarea e, dal punto di vista geologico, gli studiosi ritengono che risalga al Giurassico e al Cretaceo. Il clima e' generalmente mite e temperato con precipitazioni che si aggirano tra i 900 e 1100 mm d'acqua annui. Il territorio, attraversato da vallate solcate dai “progni”, piccoli corsi d’acqua a carattere torrentizio, è ricco di storia e di cultura; accanto ad invitanti paesaggi campestri, chi lo visita può facilmente incontrare antiche pievi, ville rinascimentali e importanti esempi di architettura rurale.